Interviste | Quotidiano | Categorie: Calcio a 5

Calcio a 5 C1 - Diego D'Alessandro nuovo ct dell'Uruguay

Di Redazione VicenzaPiù Domenica 18 Gennaio 2015 alle 02:18 | commenti

ArticleImage

Futsal CornedoC'è una grande novità in casa Futsal Cornedo. Si, perché il tecnico Diego D'Alessandro nelle scorse ore è stato nominato commissario tecnico della nazionale maggiore di futsal dell'Uruguay, nonché coordinatore tecnico di tutte le nazionali giovanili della "Celeste".

Una soddisfazione grandissima per l'allenatore sudamericano, che vede premiato l'ottimo lavoro portato avanti in questi anni a Cornedo.

"Sapere che il nostro allenatore ha ottenuto un incarico così prestigioso -spiegano i vertici della società cornedese- ci riempie di orgoglio. Ci è sembrato corretto dare a Diego la possibilità di accettare senza dubbi questa proposta, e tutti noi saremo al suo fianco in questa avventura. Siccome si tratta di un'assenza temporanea, la squadra durante la sua assenza per la Coppa America, sarà affidata all'allenatore in seconda, nonché grande conoscitore della realtà bluamaranto, Robertino Negro".

D'Alessandro dunque si siederà sulla panchina più ambita della sua nazione d'origine, e nel suo staff avrà anche un'altra vecchia conoscenza dell'ambiente vicentino, Pablo Lamanna, ex capitano del Cornedo ai tempi della Serie A2.

Il primo incarico alla guida della Nazionale Uruguayana, D'Alessandro lo ha avuto due anni fa, quando fu chiamato a guidare alla Coppa America 2013 in Venezuela la Nazionale Under 21.
Dopo gli ottimi risultati ottenuti alla guida del Futsal Cornedo, con cui ha vinto la scorsa Serie C2 con la squadra più giovane del girone, e soprattutto il successo con la Rappresentativa Veneta Femminile al Torneo delle Regioni, per D'Alessandro si apre ora una grande chance di mettere a disposizione della federazione uruguayana tutta la sua professionalità, competenza, passione e preparazione.

Lo staff che accompagnerà D'Alessandro in questa nuova e stimolante avventura nella Coppa America che si disputerà in Brasile dal 08 al 15 marzo sarà composto da Miguel Aguirrezabala, altro ex giocatore della nazionale, e come detto da Lammana come preparatore atletico.

Diego D'Alessandro, da qualche ora è ufficiale la tua nomina a ct dell'Uruguay. Quali sono le prime sensazioni dopo aver accettato questo prestigioso incarico?
"Sono tante le sensazioni, poco tempo e tanto da fare sia qui in Italia che là in Uruguay. Ovviamente sono contentissimo, é affascinante ricoprire un ruolo di questo genere nella Nazionale del mio paese. Cercherò di dare il meglio come sempre ho fatto e di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati con la Federazione".

A quando risalgono i primi contatti con la Federazione Uruguayana?
"Tutto é stato davvero velocissimo. Un paio di giorni prima di ritornare a Cornedo durante la pausa natalizia mi hanno chiesto un colloquio e dovevano ancora farne un paio con altri allenatori. Un po' per scaramanzia (cosa imparata qua in Italia...) non ci ho fatto molto caso. Mercoledì invece mi hanno contattato e via".

Dopo l'esperienza con la Nazionale Under 21 in Venezuela, stavolta toccherà alla Coppa America in Brasile con la prima squadra. Con quali aspettative ti avvicini a questo appuntamento?
"Le aspettative sono di vedere a che punto siamo in Sudamerica per lavorare al meglio nel tempo che abbiamo fino alle qualificazioni per il mondiale".

Due parole non possiamo non spenderle per il Futsal Cornedo ed il Gio Cornedo, le due società per le quali collabori qui in Italia. Quanto sono state importanti nel tuo percorso di crescita per arrivare a questo ruolo?
"Importantissime, il Futsal Cornedo ormai é casa mia e mi ha aiutato a crescere tanto sotto tutti i punti di vista. Se ora sono diventato selezionatore della nazionale è grazie al lavoro che abbiamo fatto insieme con tutto lo staff. Prima mi hanno permesso di arrivare nella Rappresentativa Veneta, dopo nella Nazionale Uruguayana Under 21 e adesso nel ruolo di ct della Nazionale Maggiore. Il Gio Cornedo, invece, mi ha permesso di migliorare molto riguardo il lavoro con il settore giovanile e per questo ne sono grato".

Con la prima squadra del Futsal Cornedo siete in piena corsa per un posto nei play off, che messaggio ti senti di lanciare ai tuoi giocatori per il periodo che sarai assente?
"Vorrei dirgli di continuare a lavorare sodo come sempre, quello é il segreto. Comunque abbiamo lavorato tanto in questa parte di stagione e sono sicuro che tutto quello che hanno bisogno é dentro di loro. Lo staff e la società stanno facendo di tutto per metterli come al solito nelle migliori condizioni: uniti, squadra e pedalare"!

Commenti

comments powered by Disqus
Gli altri siti del nostro network