Quotidiano | Categorie: Ginnastica & Arti Marziali

Gender e i “ragazzini” di Vicenza Ginnastica: sul giornale locale confusione o psicosi?

Di Edoardo Andrein Martedi 6 Ottobre 2015 alle 16:42 | commenti

ArticleImage

La discussione sugli “insegnamenti gender” a scuola è divenuta fonte di accesa discussione negli ultimi mesi anche a Vicenza tra chi pensa sia un modo per contrastare omofobia e discriminazioni verso le persone gay e coloro che sono preoccupati della negazione delle differenze tra uomo e donna. Il presidente di Vicenza Ginnastica, Maurizio Magrin, ci ha fatto notare la didascalia di una foto apparsa mercoledì 5 ottobre sulla stampa locale e che si presta a una battuta al riguardo.

Immagine a corredo di una breve nota circa la partecipazione di Vicenza Ginnastica, in rappresentanza del Coni di Vicenza ad “Atleti in piazza per promuovere lo sport”, iniziativa organizzata dal Coni Veneto in collaborazione con il Coni Point di Belluno che si è svolta a Feltre nell'ambito del progetto integrato per l'attività giovanile "Con-i-giovani".

Guardando la foto originale scattata da me, anche un bambino può dedurre che la ginnastica ritmica allena solo ragazzine e non ragazzini..come invece è stato scritto nella didascalia della foto pubblicata sul giornale locale. E poi dalle magliette è inconfondibile il sesso di chi le indossa”.

Confusione o psicosi gender?

Leggi tutti gli articoli su: Vicenza Ginnastica
Commenti

comments powered by Disqus
Gli altri siti del nostro network