Quotidiano | Gare | Categorie: Sport vari

Pakstall K95 incorona Miklosa e Pietrobelli

Di Comunicati SportMyart Lunedi 31 Luglio alle 13:36 | commenti

ArticleImage

La pioggia battente che nella notte tra sabato 29 e le prime ore di domenica 30 luglio non ha scoraggiato i concorrenti che anche quest'anno si sono dati appuntamento ai piedi dello storico trampolino del salto con gli sci del Pakstall a Gallio (VI).
Dopo l'attività frenetica degli organizzatori, che nel primo mattino di ieri hanno ripulito la rampa di atterraggio da sassi e pietrisco affiorati dopo il dilavamento della pioggia, è scattata anche l'edizione numero due, sotto la guida dell'ASD Sportiva 7 Comuni.

Nella categoria maschile ad importi è lo sloveno Matjaz Miklosa, davanti al compatriota Martin Kozelj e all'asolano Cristian Andreatta. Gara donne finita invece nelle mani di Kaima Pietrobelli, che ha messo in riga le avversarie Valentina Descovich e Michela Bedon. Martino Zago ha poi piazzato il miglior tempo nella categoria "supereroi", davanti a Simone Comacchio e Leopoldo Lazzarin, mentre la prova a staffetta è andata a Mirco e Andre Pace, bravi a staccare le due coppie che li hanno seguiti sul podio, composte nell'ordine da Davide Munari e Mattia Frison e da Giacomo Finco e Cristhian Bonato.

Lo sloveno Miklosa ha da subito messo in chiaro le cose, piazzando un ottimo tempo di 2:55:10 nella prima salita al trampolino. Alle sue spalle si è fatto sotto Andreatta. È infatti suo il secondo miglior tempo, fissato a 3:12:08, seguito poi da Kozelj, Fabio Rossi e Raffaele Depedri. Nella seconda manche, con le gambe già frollate dal primo turno di arrampicata lungo i 300 metri di salita e 100 m di dislivello, Miklosa confermava ancora il best time e migliorava di quasi 6" la sua prova, fermando il cronometro sul tempo di 2:48:83. Anche l'altro sloveno saliva più veloce della prima manche, chiudendo in vetta alla torretta del trampolino in appena 3:01:90, operazione non riuscita invece ad Andreatta, il quale invece peggiorava nel timing e doveva cedere il passo. Alla somme dei tempi il cronometro dava ragione a Miklosa (5:43:93), spedendolo dritto sul gradino più alto del podio, davanti a Kozelj (6:14:59), mentre l'asolano doveva accontentarsi del terzo posto con un tempo complessivo di 6:29:97.

Al femminile la classifica rimane imbalsamata in entrambe le due manche, con Karima Pietrobelli sempre in testa, prima con il tempo di 5:19:98 e poi in 5:24:69, che sommati le assegnavano la prima posizione assoluta. Dietro di lei si piazzavano così Valentina Descovich (1^ manche 5:42:37 - 2^ manche 5:44:00 - somma finale 11:26:37) e Michela Bedon (1^ manche 6:07:31 - 2^ manche 6:02:84 - somma finale 12:10:15).

Nella prova a staffetta la coppia Mirco e Andre Pace provava ad allungare subito mettendo a segno il miglior tempo nella prima parte di gara con 2:31:55. Nella seconda manche il tempo peggiora di poco più di 3", quel tanto che basta però alla coppia Davide Munari-Mattia Frison per saltare davanti a tutti, dopo aver chiuso in seconda piazza nella manche precedente. La somma dei tempi dava però ragione ai due Pace che andavano a vincere in 5:06:52, davanti proprio al duo Munari-Frison (5:08:42) e alla coppia Finco-Bonato (5:25:85).

Anche l'edizione 2017 di Pakstall K95 ha riconfermato la presenza della categoria "supereroi", aggiudicata a Martino Zago con un tempo finale di 8:04:25, davanti a Simone Comacchio (9:28:08) e Leopoldo Lazzarin (10:54:44).

 

Interviste
1.a individuale femminile - Karima Pietrobelli
«Questo è il secondo anno che mi avventuro in questa prova e devo dire che è propria bella. La salita del trampolino mi piace molto perché è un po' estrema. Non è poi indifferente la gestione della gara, difficile soprattutto sul piano mentale, ma la rifarei ancora.»

1.o individuale maschile - Matiaz Miklosa
«Grazie per avermi fatto provare questa emozione. La gara è molto bella e mi è piaciuta soprattutto perché per vincere abbiamo dovuto far registrare due tempi, ma a decidere il tutto è stata la loro somma, proprio come accade nello sci. Sono venuto a conoscenza di questa gara in occasione di un evento simile disputatosi da poco a Predazzo. Oggi avrei potuto fare un tempo migliore di dieci o anche quindici secondi se ci fosse stata una sola salita da fare.»

Pakstall K95 è una manifestazione realizzata in collaborazione con il Comune e lo Sci Club di Gallio, la sezione Alpini locale, con il contributo di Rock Experience, Lain Auto, Why Sport, Punto Sport Gallio, Banca Alto Vicentino, Birra Sonnesberg, Malga Asiago, Frigo Valentino, Centro Medico Bios, Unipol Sai Asiago, Pastificio Sgambaro, Zuccato.

Commenti

comments powered by Disqus