Quotidiano | Categorie: Ciclismo

Via dei Berici 2018, evento sportivo e 41.000 euro a fini sociali

Di Comunicati stampa Lunedi 12 Novembre alle 22:58 | commenti

ArticleImage

L'edizione 2018 della Via dei Berici, mountain bike charity ride, che si è tenuta il 6 e 7 ottobre scorsi, traccia il bilancio della 25a edizione che ancora una volta ha consentito di devolvere una consistente somma, pari a 41 mila euro, a favore di associazioni impegnate in ambito sociale. In sala Bernarda erano presenti l'assessore alle attività sportive Matteo Celebron, il presidente della Via dei Berici Lino Mosele, il vicepresidente della Via dei Berici Andrea Cazzola e tanti altri ospiti tra cui le associazioni che hanno beneficiato dei contributi raccolti nell'ultima edizione.

"Via dei Berici non è solo un evento sportivo ma anche sociale perchè, come lo dimostrano i numeri, contribuisce in modo importante a sostenere numerose realtà del territorio - ha spiegato l'assessore alle attività sportive Matteo Celebron -. E' evidente quindi il rapporto tra lo sport e il tessuto sociale del territorio ma anche tra sport, turismo e cultura tanto da rendere imprescindibile la coordinazione tra istituzioni della città ma anche della cintura urbana e della provincia intera, associazioni e imprenditori. Il Comune di Vicenza si impegnerà affinché Via dei Berici diventi un evento sempre più importante per la città di Vicenza".
Sono stati 2.570 gli iscritti alla competizione, a cui si aggiungono i 70 iscritti per la gara enduro, provenienti da 37 province italiane. Di questi 1250 hanno rinunciato alla cauzione per il chip pari a 5 euro ciascuna. L'organizzazione della manifestazione è stata possibile grazie all'intervento di 250 volontari che hanno dato la loro disponibilità per la buona riuscita dell'evento. 
I 41 mila euro di utile sono stati distribuiti alle associazioni Fondazione San Bortolo (16.000 euro), il Nuovo Ponte (12.500), Lega italiana fibrosi cistica (4.000 euro), Brain onlus (3.000), Unico 1 (2.000 euro), ai Comuni di Brendola e Arcugnano per l'acquisto di un defibrillatore ciascuno (2000 euro) e a Manueal e Giancarlo, due persone da sempre vicine alla Via dei Berici e che ora si trovano in una situazione di difficoltà. 
Complessivamente la Via dei Berici, nelle sue 25 edizioni ha donato 463 mila euro.
Informazioni: http://www.laviadeiberici.it/

Commenti

comments powered by Disqus
Gli altri siti del nostro network